Un saluto a tutti

"Abbiamo la notizia non ufficiale del riconoscimento di Paola, per cui si è spezzato anche quel sottilissimo filo di speranza che avevano i familiari. Lo stanno verificando con il test del Dna". Lo ha detto il consigliere regionale pugliese di An Saverio Congedo, uscendo dalla villa della famiglia Bastianutti dopo essersi intrattenuto per circa un’ora con i familiari delle due ragazze morte negli attentati.

 

Il padre di Rita Privitera, la compagna di Sebastiano Conti, ha riconosciuto il corpo senza vita della figlia. Salgono così a sei le vittime italiane delle stragi.

 

In neanche mezzora si spengono tutte le speranze italiane di ritrovare qualcuno degli italiani vivo…

Non che ce ne fossero molte ma, come si dice sempre, la speranza è l’ultima a morire…

E cresce l’angoscia per altri italiani che non danno più tracce di loro dalla sera dell’attentato… Ho già detto come la penso su questi fatti e per il momento non mi va di aggiungere altro soprattutto nel rispetto delle vittime… Ed è quello che dovrebbero fare tutti, compreso i giornalisti… Dare notizie brevi e concise senza tirarla troppo alla lunga e senza specularci troppo su…

Al telegiornale delle 13 i tre quarti dei servizi erano dedicati alle stragi e ai terroristi… Non si capisce che cosi si fa solo il loro gioco…

E’ quello che vogliono loro, far parlare per giorni e giorni di quello che hanno fatto aumentando cosi il terrore nelle persone… Prendiamo esempio piuttosto da Londra e da quanto le emittenti londinesi hanno dedicato spazio agli attentati… Il giusto indispensabile e loro erano colpiti direttamente! Ne abbiamo parlato più noi che abbiamo perso una "sola" connazionale che loro che sono stati colpiti "al cuore"… E non si tratta di essere meno sensibili o cose del genere ma solo di far vedere ai terroristi che la vita va avanti anche con i loro attentati, che loro non sono importanti come credono, che la gente non si piegherà davanti a loro… E’ l’unico modo per farli calmare un attimo, non bisogna dargli visibilità!

 

Parlando un pò di me invece oggi parto, vado in vacanza in Puglia, a Taranto, quella che fin da piccolo è stata la mia seconda città…

Spero di venire ad aggiornare il mio blog anche se sarà più difficile non disponendo di un buon computer… Sicuramente non potrò chattare e allora auguro buone vacanze a tutti i miei amici della chat di msn messenger e di jumpy…

Un saluto particolare a the ripper85 (daniel), a mino, a freddy mercury (galb), a zephonim (pose)… Ma soprattutto a quattro amiche che mi hanno aiutato quando ne avevo bisogno: a Tiffany, a Monica, a Zira e alla mia "sorellina" Natalie, quattro persone speciali a cui voglio veramente bene…

A presto ragazzi… Ciao a tutti!

 

 

 

SE BASTASSE UNA CANZONE

Prima ero in macchina e alla radio hanno dato "SE BASTASSE UNA CANZONE" di eros ramazzotti… era parecchio che non la sentivo e mi ha fatto pensare per un momento a un mondo migliore, un mondo senza stragi, senza guerre, dove tutti aiutano gli altri e dove nessuno è discriminato… Una visione fin troppo utopistica ma che mi piacerebbe potesse essere vera anche solo per un istante… e allora ecco il testo di " Se bastasse una canzone" e chiunque lo legga pensi per un attimo a un mondo cosi!!!
 
 
Se bastasse una bella canzone
a far piovere amore
si potrebbe cantarla un milione
un milione di volte
bastasse già
bastasse già
non ci vorrebbe poi tanto a imparare ad amare di più
se bastasse una vera canzone
per convincere gli altri
si potrebbe cantarla più forte
visto che sono in tanti
fosse così fosse così
non si dovrebbe lottare per farsi sentire di più
se bastasse una buona canzone
a far dare una mano
si potrebbe trovarla nel cuore
senza andare lontano
bastasse già bastasse già
non ci sarebbe bisogno di chiedere la carità
dedicato a tutti quelli che
sono allo sbando
dedicato a tutti quelli che
non hanno avuto ancora niente
e sono ai margini da sempre
dedicato a tutti quelli che
stanno aspettando
dedicato a tutti quelli che
rimangono dei sognatori
per questo sempre più da soli
se bastasse una grande canzone
per parlare di pace
si potrebbe chiamarla per nome
aggiungendo una voce
e un’altra poi e un’altra poi
finche diventa di un solo colore più vivo che mai
dedicato a tutti quelli che
sono allo sbando
dedicato a tutti quelli che
hanno provato ad inventare
una canzone per cambiare
dedicato a tutti quelli che
stanno aspettando
dedicato a tutti quelli che
venuti su con troppo vento
quel tempo gli è rimasto dentro
in ogni senso
hanno creduto cercato e voluto che fosse così

 

 CIAO A TUTTI

I FATTI DEL GIORNO

Un altro giorno è passato… Stasera guardando il telegiornale mi sono rimasti impressi tre servizi in particolare…
Il primo sinceramente mi ha fatto passare la voglia di mangiare e riguardava il processo alle "bestie" di satana (li hanno chiamati cosi no?!)… Ragazzi che non si pentono assolutamente di quello che hanno fatto, non si rendono conto di aver rovinato la vita a un sacco di persone (compreso la loro), o forse se ne rendono conto e se ne fregano tanto con la giustizia italiana tra un 15-20 anni ne usciranno fuori… Ma non è questo il problema, di gente cosi al mondo purtroppo ce nè tanta; la cosa che mi ha fatto veramente rabbrividire è stato il comportamento di uno dei genitori di queste bestie…
Posso capire che rimangono pur sempre i loro figli e che devono stargli vicino ma rivolgersi a un padre di una delle vittime e dire:"Quanti soldi vuoi per tua figlia?" mi fa veramente vomitare…
Ma come si permette di dire una cosa del genere a un padre a cui hanno tolto una figlia, un padre che non rivedrà più la sua "bambina" solo perchè delle teste di c**** (scusate il termine) si sono voluti divertire e le hanno sacrificate al loro dio… Ma perchè non si sono sacrificati loro??? Nessuno restituirà più alle famiglie quei ragazzi e neanche tutto l’oro del mondo potrà servire a diminuire il dolore di questi poveri genitori che vogliono solo giustizia… Una giustizia che spero una volta ogni tanto venga fatta e che queste bestie possano pagare con la prigione a vita quello che hanno fatto anche se so che non sarà mai cosi…
Il secondo fatto è quello dell’ennesima madre che ha ucciso la sua bambina… C’è ben poco da dire qui e poche scusanti per fatti del genere… La depressione, lo stress e altri motivi personali non devono portare ad uccidere vite innocenti… Quindi spero che anche questa paghi allo stesso modo delle bestie di prima e che soffra disperatamente per aver ucciso quel povero angelo volato in cielo troppo presto…
Infine la terza notizia riguarda Paolo Borsellino… Oggi sono passati 13 anni da quel 19 luglio 1992 quando in un attentato mafioso persero la vita il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta…
Due mesi prima aveva perso la vita in maniera analoga il suo compagno di "avventure" Giovanni Falcone…
E’ grazie a loro che finalmente si è cercato di sconfiggere la mafia in Sicilia o quantomeno si è cercato di parlarne e di fare capire che il problema c’era e non andava nascosto come si era sempre fatto… E’ grazie a loro se la mafia è diventato un reato punibile per legge, è grazie ai loro sforzi se molti mafiosi pagano in carcere a vita per tutto il male che hanno fatto… Ed è grazie a loro, che hanno sacrificato la loro vita per una Sicilia migliore, se molti "capi" mafiosi sono stati arrestati… Ma la mafia non ha problemi a cambiare i suoi uomini e ora forse è più forte di prima… Più forte perchè la mafia vive nel silenzio, agisce in silenzio e purtroppo ora di silenzio ce nè troppo… Di mafia se ne parla solo in occasione delle ricorrenze delle morti di questi due valorosi giudici e per il resto dell’anno si sta zitti… Ci sarebbe bisogno di altri giudici cosi, di altri uomini pronti a rischiare la vita per eliminare il male più grande del sud italia ma di questo ne tornerò a parlare…
Infine una notizia di sport che farà felici soprattutto i milanisti, la telenovela dell’estate si è chiusa e il miglior attaccante giovane in europa è approdato al Milan… Di chi sto parlando? Naturalmente di Alberto Gilardino che a lungo ha inseguito il sogno di vestire la maglia rossonera e ora può finalmente godersi la sua nuova squadra… In attacco lo aspetterà un partner niente male ovvero Andry Shevchenko che almeno per quest anno non si muoverà da Milano (credo che non lo farà mai)… Che attacco signori! La miglior coppia al mondo… Adesso vado a letto e domani… è un altro giorno!

Uno sguardo al mondo

Apro il mio primo intervento con uno sguardo al mondo…
Bè che dire, alcune immagini si commentano da sole, in silenzio, perchè molte volte uno sguardo o un gesto valgono più di mille parole… Tutti abbiamo in mente quelle immagini che purtroppo negli ultimi anni si stanno ripetendo con insistenza e che hanno in comune sempre gli stessi sguardi di paura e terrore…
Una volta è l’immagine di una donna coperta in un viso ustionato da cui fuoriescono due occhi impauriti, un altra volta è una bambina praticamente nuda che corre impaurita verso delle braccia che potrebbero portarla in salvo, un altra ancora è un ragazzo sporco di sangue in viso inginocchiato per terra che guarda verso un treno distrutto dove forse ci ha lasciato un amico o un parente…
Sono tutti fotogrammi di paura e di terrore; due parole che negli ultimi tempi sentiamo spesso e con cui dobbiamo convivere…
Il terrorismo, questo termine che per il mondo occidentale era nuovo, sconosciuto, e che invece da quel maledetto 11 settembre 2001 ritorna quasi ogni giorno in maniera inesorabile…
Era pomeriggio, era il primo giorno di scuola e ricordo come se fosse ieri che alle 15 incominciano a scorrere su ogni televisione le immagini degli aerei che si vanno a schiantare contro le twin towers, che da li nel giro di mezzora andranno a crollare provocando la morte di quasi 3000 persone…
A cui vanno aggiunte quelle di altri due aerei di cui uno forse va contro il pentagono…
Da quel momento il mondo cambia, il nostro mondo cambia e ci troviamo di fronte un nemico invisibile e impossibile da sconfiggere… Un nemico che incomincia una guerra contro il mondo occidentale (anche per colpa di quest’ultimo, in primis degli USA)… Una crociata in nome di un Dio che solo loro conoscono, un Dio che secondo loro vuole questo: morti e distruzione…
Ci sarebbe molto da scrivere su questo ma sarà per un altra volta… e poi incomincia il periodo delle guerre, una quella in Afghanistan ( a mio avviso un atto dovuto) e una quella in Iraq per soli interessi economici… Guerre che fomentano ancora di più questi terroristi… Che cercano di colpire ora tutti gli alleati degli americani non capendo che molti paesi sono li solo per aiutare a ricostruire la pace e a difendere la brava gente… uno di questi paesi è l’Italia e chi dice che le nostre truppe devono essere ritirate dall’Iraq allora non capisce proprio nulla… Se ritiriamo le nostre truppe da lì allora dobbiamo ritirarle anche da tutti quei posti in cui siamo in missione di pace e mi riferisco al Kosovo, in Bosnia, in Sudan e in tanti altri paesi dove giovani ragazzi rappresentano il loro paese e a loro rischio e pericolo cercano di ripristinare la pace… Ripeto, che lo fanno volontariamente e sanno a cosa vanno incontro, sanno che domani potrebbero morire, sanno che potrebbero dare un dolore tremendo alle loro famiglie ma ci vanno perchè sono convinti delle loro motivazioni e io non posso far altro che ammirarli…
Chi non ci va volontariamente sono molti soldati americani, costretti a combattere una guerra inutile e che va a vantaggio solo del loro “grande” presidente… Questa è la differenza tra noi e loro, americani e inglesi sono li a combattere una guerra per interessi economici mentre noi come altri paesi siamo lì per cercare di ricostruire quei territori e per difendere i loro cittadini da uno sgradito ritorno… Si sa che il mondo va cosi, si sa che certe guerre vengono fatte solo per interesse proprio dei “grandi” capi e noi non ci possimao fare proprio niente… E’ il mondo, è andato cosi, va cosi e andrà sempre cosi…
Purtroppo la prossima immagine di terrore potrebbe riguardare proprio il nostro paese, nella speranza che porti via il minor numero di vite possibili… E’ inutile nasconderci sotto a un guscio, sappiamo che siamo noi il loro prossimo obiettivo e quando meno ce lo aspettiamo colpiranno nuovamente… E chi pensa che attuando un ritiro immediato delle truppe possa evitare un attentato al nostro paese si sbaglia di grosso… ormai colpiranno e colpiranno anche chi non centra niente perchè la loro, ripeto, è una guerra contro l’Usa e il mondo occidentale… e ritirando in massa tutte le truppe non si farebbe che dar ragione a loro, la si darebbe vinta a questi pazzi, con la conseguenza che poi la guerra ce la vengano a fare direttamente sul nostro territorio ed è un rischio che non possiamo permetterci… Dobbiamo andare avanti come abbiamo sempre fatto, aiutando dove c’è da aiutare, dando il nostro contributo per aiutare a ripristinare un pò di armonia…
Questo è quello che penso… Sono graditi i commenti… La sola speranza è che certe immagini possano tornare il più tardi possibile! A presto e ciao a tutti