Uno sguardo al mondo

Apro il mio primo intervento con uno sguardo al mondo…
Bè che dire, alcune immagini si commentano da sole, in silenzio, perchè molte volte uno sguardo o un gesto valgono più di mille parole… Tutti abbiamo in mente quelle immagini che purtroppo negli ultimi anni si stanno ripetendo con insistenza e che hanno in comune sempre gli stessi sguardi di paura e terrore…
Una volta è l’immagine di una donna coperta in un viso ustionato da cui fuoriescono due occhi impauriti, un altra volta è una bambina praticamente nuda che corre impaurita verso delle braccia che potrebbero portarla in salvo, un altra ancora è un ragazzo sporco di sangue in viso inginocchiato per terra che guarda verso un treno distrutto dove forse ci ha lasciato un amico o un parente…
Sono tutti fotogrammi di paura e di terrore; due parole che negli ultimi tempi sentiamo spesso e con cui dobbiamo convivere…
Il terrorismo, questo termine che per il mondo occidentale era nuovo, sconosciuto, e che invece da quel maledetto 11 settembre 2001 ritorna quasi ogni giorno in maniera inesorabile…
Era pomeriggio, era il primo giorno di scuola e ricordo come se fosse ieri che alle 15 incominciano a scorrere su ogni televisione le immagini degli aerei che si vanno a schiantare contro le twin towers, che da li nel giro di mezzora andranno a crollare provocando la morte di quasi 3000 persone…
A cui vanno aggiunte quelle di altri due aerei di cui uno forse va contro il pentagono…
Da quel momento il mondo cambia, il nostro mondo cambia e ci troviamo di fronte un nemico invisibile e impossibile da sconfiggere… Un nemico che incomincia una guerra contro il mondo occidentale (anche per colpa di quest’ultimo, in primis degli USA)… Una crociata in nome di un Dio che solo loro conoscono, un Dio che secondo loro vuole questo: morti e distruzione…
Ci sarebbe molto da scrivere su questo ma sarà per un altra volta… e poi incomincia il periodo delle guerre, una quella in Afghanistan ( a mio avviso un atto dovuto) e una quella in Iraq per soli interessi economici… Guerre che fomentano ancora di più questi terroristi… Che cercano di colpire ora tutti gli alleati degli americani non capendo che molti paesi sono li solo per aiutare a ricostruire la pace e a difendere la brava gente… uno di questi paesi è l’Italia e chi dice che le nostre truppe devono essere ritirate dall’Iraq allora non capisce proprio nulla… Se ritiriamo le nostre truppe da lì allora dobbiamo ritirarle anche da tutti quei posti in cui siamo in missione di pace e mi riferisco al Kosovo, in Bosnia, in Sudan e in tanti altri paesi dove giovani ragazzi rappresentano il loro paese e a loro rischio e pericolo cercano di ripristinare la pace… Ripeto, che lo fanno volontariamente e sanno a cosa vanno incontro, sanno che domani potrebbero morire, sanno che potrebbero dare un dolore tremendo alle loro famiglie ma ci vanno perchè sono convinti delle loro motivazioni e io non posso far altro che ammirarli…
Chi non ci va volontariamente sono molti soldati americani, costretti a combattere una guerra inutile e che va a vantaggio solo del loro “grande” presidente… Questa è la differenza tra noi e loro, americani e inglesi sono li a combattere una guerra per interessi economici mentre noi come altri paesi siamo lì per cercare di ricostruire quei territori e per difendere i loro cittadini da uno sgradito ritorno… Si sa che il mondo va cosi, si sa che certe guerre vengono fatte solo per interesse proprio dei “grandi” capi e noi non ci possimao fare proprio niente… E’ il mondo, è andato cosi, va cosi e andrà sempre cosi…
Purtroppo la prossima immagine di terrore potrebbe riguardare proprio il nostro paese, nella speranza che porti via il minor numero di vite possibili… E’ inutile nasconderci sotto a un guscio, sappiamo che siamo noi il loro prossimo obiettivo e quando meno ce lo aspettiamo colpiranno nuovamente… E chi pensa che attuando un ritiro immediato delle truppe possa evitare un attentato al nostro paese si sbaglia di grosso… ormai colpiranno e colpiranno anche chi non centra niente perchè la loro, ripeto, è una guerra contro l’Usa e il mondo occidentale… e ritirando in massa tutte le truppe non si farebbe che dar ragione a loro, la si darebbe vinta a questi pazzi, con la conseguenza che poi la guerra ce la vengano a fare direttamente sul nostro territorio ed è un rischio che non possiamo permetterci… Dobbiamo andare avanti come abbiamo sempre fatto, aiutando dove c’è da aiutare, dando il nostro contributo per aiutare a ripristinare un pò di armonia…
Questo è quello che penso… Sono graditi i commenti… La sola speranza è che certe immagini possano tornare il più tardi possibile! A presto e ciao a tutti

 

 
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: