NEWS SCALETTA VASCO LIVE TOUR 2008

Scaletta e date Vasco live tour 2008

 

Ha preso avvio la scorsa sera (con replica nella giornata odierna) dallo stadio olimpico di Roma, il tour 2008 della più grande rockstar italiana: Vasco Rossi!
 
Questa la scaletta che eseguirà durante tutta la tournè negli stadi italiani e all’Heineken Jammin Festival.
 
LA SCALETTA VASCO LIVE 2008

00. Intro + frase "Chi detiene il potere ha bisogno che le persone siano affette da tristezza". Stasera siamo qui per regalarvi un pò di gioia, gioiaaaaa, gioiaaaaaaaaaa"
01. Qui si fa la storia
02. Cosa importa a me
03. Dimmelo te
04. La noia
05. Vieni qui
06. Non appari mai
07. E adesso che tocca a me
08. L’uomo che hai di fronte
09. Colpa del whisky
10. T’immagini
11. Siamo soli
12. Interludio
13. Gioca con me
14. Medley Rock 2008 (Ormai è tardi, Non mi va, Ci credi, Susanna, Sensazioni forti, Deviazioni, Asilo republic, Colpa d’Alfredo)
15. Siamo solo noi + presentazione band
16. Sally
17. Rewind
18. Stupendo
19. Un senso
20. C’è chi dice no
21. Gli spari sopra
22. Il mondo che vorrei
23. Vivere
24. Medley acustico (Toffee/Ridere di te/Brava Giulia/Dormi dormi)
25.Va bene, Va bene così
26.Vita Spericolata
27. Canzone
28. Albachiara
 *
 
Qui di seguito invece tutte le date ufficiali del tour:
 
MAGGIO

Giovedi 22/05/08 [Data Zero] Fiera di Genova

Giovedì 29/05/08 Stadio Olimpico Roma
Venerdi 30/05/08 Stadio Olimpico Roma

GIUGNO

Venerdì 06/06/08 Stadio San Siro Milano
Sabato 07/06/08 Stadio San Siro Milano

Sabato 14/06/08 Stadio del Conero Ancona
Domenica 15/06/08 Stadio del Conero Ancona

Sabato 21/06/08 Parco San Giuliano Venezia

Venerdì 27/06/08 Stadio Arechi Salerno
Sabato 28/06/08 Stadio Arechi di Salerno

LUGLIO

Venerdì 4/07/08 Stadio San Filippo Messina
Mercoledì 9/07/08 Locarno(Svizzera) Piazza Grande "Festival Moon and Stars"

06/06/2008: San Siro! Ci saremo Comandante!

Buon concerto a tutti!!!

* scaletta aggiornata dopo i concerti di Roma

SCALETTA VASCO LIVE TOUR 2007

A tutti gli amanti di Vasco Rossi e soprattutto per coloro che avranno la fortuna di assistere a uno dei concerto-evento di questa estate 2007, ecco qui le prime anticipazioni sulla scaletta delle canzoni che eseguirà il mitico cantante rock italiano…
 
SCALETTA TOUR: C’E’ ANCHE UN INEDITO!!
 
nella scaletta del tour in preparazione ci sarà anche un inedito…
però prima ricapitoliamo le canzoni che finora sono state provate…
 
La compagnia
Anima fragile
Voglio andare al mare
Medley: domani sì adesso no, la strega, cosa c’è, delusa, cosa vuoi da me, sono ancora in coma.
Interludio
Rewind
Un senso
Vivere una favola
Stupendo
Siamo soli
Basta poco
Sally
Come stai
Ciao
 
poi pensiamo che da aggiungere sicure ci siano:
 
Gli spari sopra
Vivere
Bollicine
C’è chi dice no
Vita spericolata
Siamo solo noi
Albachiara
 
sul medley però ci sono notizie contrastanti, dato che pare che alcune canzoni del medley potrebbero essere eseguite per intero e non dentro al medley, appunto…
 
come abbiamo già scritto nel post precedente ancora non si è arrivati alla scaletta definitiva, quindi magari alcune delle canzoni provate poi possono anche essere scartate e non inserite nella scaletta che poi sarà presentata in tour…
come appunto dimostra infatti questo lavoro che stanno facendo sul medley e del quale speriamo di riuscire a venire a capo…
staremo a vedere dalle news che riusciranno ad arrivare nei prossimi giorni…
 
comunque ormai ci siamo quasi, la scaletta è quasi completa…
le canzoni che abbiamo scritto sopra sono 21…
c’è spazio giusto per qualche altra cosa e per l’inedito di cui dicevamo in apertura…
 
la canzone si chiama NON SOPPORTO ed è appunto un inedito che farà parte del nuovo disco e che sarà presentato durante questo tour…
stando a chi l’ha sentita pare che sia un bel rock sullo stile di Vuoi star ferma…
speriamo!!!

Ma domani sera ne sapremo sicuramente di più!!!

 

PENSA…

Diciamo la verità; chi anche per un solo secondo non guarda il festival di Sanremo??? Saremo degli ipocriti ad affermare il contrario perchè bene o male durante la settimana dedicata alla più importante manifestazione canora italiana quasi tutti noi spinti o dalla curiosità o dalla noia o da qualche altro fattore misterioso ci ritroviamo sintonizzati su raiuno.
E anche i risultati di questa edizione sembrano confermare che gli italiani sono in qualche modo affezionati al festival sanremese.
Questo mio intervento comunque voleva essere solo un ringraziamento al vincitore della categoria Giovani che è riuscito con la sua canzone ha mettere d’accordo tutte le giurie (dalla demoscopica al televoto fino a quella di qualità).
Una canzone scritta dopo aver visto in tv la fiction su Paolo Borsellino, il magistrato che insieme a Falcone ha cercato di combattere con tutti i mezzi possibile la mafia siciliana sacrificando in questo modo la propria vita.
Una canzone che vuole essere una  speranza per una terra dove ancora oggi la mafia non è stata sconfitta e dove la gente che si ribella è solo una voce fuori dal coro, una voce dalla vita breve.
Sono indignato da chi ha definito il testo della canzone banale perchè in questo modo non si insulta l’autore del testo ma tutti quegli uomini di cui parla Moro che saranno per noi insostituibili, "uomini o angeli mandati sulla terra…"
Infine sono deluso da un componente della giuria di qualità per il suo voto alla canzone ma soprattutto per la motivazione che ha dato scatenando i fischi del pubblico dell’Ariston e penso di tutte le persone che a casa assistevano alla puntata. Primo mi domando come un attore che solo da qualche mese può definirsi tale (sergio assisi, il nome) possa far parte della giuria di qualità del festival della canzone italiana. Potevo capire se lo mettevano come giurato a qualche concorso per attori emergenti ( e anche lì avrei fatto fatica a capirlo visto che lui stesso non è certo un attore affermato da anni ma solo agli inizi) ma addirittura a Sanremo mi è sembrato alquanto assurdo. Bisogna dire che i suoi colleghi giurati di certo non erano dei professionisti della musica (esclusi maccarini e la surina che hanno lavorato per tv musicali) ma quantomeno non si sono permessi di bocciare una canzone che ha avuto quasi una standing ovation. Ma torniamo al punto della questione e cioè ai motivi che avrebbero portato assisi a dare solamente 6 a Fabrizio Moro. Secondo l’attore quel 6 era un voto di tristezza, perchè come ha detto lui " se bastasse solo una canzone a far cambiare le cose sarebbe l’uomo più felice di questo mondo". Subito ripreso dal pubblico e da Baudo è stato letteralmente zittito dal cantante stesso che lo ha ringraziato comunque per la sufficienza affermando:" So benissimo che una canzone non può cambiare le cose ma probabilmente può far smuovere qualche coscienza".
Penso sia la miglior risposta che avrebbe potuto dare e concordo in pieno con lui. Quel ritornello che invita a pensare prima di sparare, prima di dire e giudicare , che invita a pensarci due volte prima di uccidere qualcuno, se riuscirà a far riflettere anche solo uno di quei mafiosi avrà salvato quantomeno una vita umana e cioè la cosa più preziosa dell’universo.
Tornando al festival tra pochissimo si conoscerà il nome del vincitore della 57° edizione; pronostico un cristicchi al primo posto, silvestri al secondo e per il gradino più basso del podio una lotta tra ruggiero e paolo Rossi.
Cristicchi ha già vinto il premio della critica con una bellissima canzone su un tema tanto delicato quanto trascurato come quello delle malattie mentali.
 
Forza cristicchi allora e a domani per vedere se ho azzeccato i pronostici!!!
 
 
PENSA
 
Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine
Appunti di una vita dal valore inestimabile
Insostituibili perchè hanno denunciato
Il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato
Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra
Di faide e di famiglie sparse come tante biglie
Su un’isola di sangue che fra tante meraviglie
Fra limoni e fra conchiglie… massacra figli e figlie
Di una generazione costretta non guardare
A parlare a bassa voce a spegnere la luce
A commentare in pace ogni pallottola nell’aria
Ogni cadavere in un fosso
Ci sono stati uomini che passo dopo passo
Hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno
Con dedizione contro un’istituzione organizzata
Cosa nostra… cosa vostra… cos’è vostro?
E’ nostra… la libertà di dire
Che gli occhi sono fatti per guardare
La bocca per parlare le orecchie ascoltano…
Non solo musica non solo musica
La testa si gira e aggiusta la mira ragiona
A volte condanna a volte perdona
Semplicemente
Pensa prima di sparare
Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare
Pensa che puoi decidere tu
Resta un attimo soltanto un attimo di più
Con la testa fra le mani
Ci sono stati uomini che sono morti giovani
Ma consapevoli che le loro idee
Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole
Intatte e reali come piccoli miracoli
Idee di uguaglianza idee di educazione
Contro ogni uomo che eserciti oppressione
Contro ogni suo simile contro chi è più debole
Contro chi sotterra la coscienza nel cemento
Pensa prima di sparare
Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare
Pensa che puoi decidere tu
Resta un attimo soltanto un attimo di più
Con la testa fra le mani
Ci sono stati uomini che hanno continuato
Nonostante intorno fosse tutto bruciato
Perchè in fondo questa vita non ha significato
Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato
Gli uomini passano e passa una canzone
Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione
Che la giustizia no… non è solo un’illusione
Pensa prima di sparare
Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare
Pensa che puoi decidere tu
Resta un attimo soltanto un attimo di più
Con la testa fra le mani
Pensa

 (F.Morici in arte F.Moro)

T’insegnerò

Ti insegnerò a nuotare
Così vedrai che il mare saprà chi sei quando l’ abbracci
E sulle sue onde ti farà dormire

Ti insegnerò che dare è meglio che avere
Perché se non ti aspetti niente
Ciò che ti arriva lo saprai godere

Ti insegnerò che avrai coraggio
Soltanto quando avrai paura e che la felicità

Se la vuoi si trova
Ricordati che vola solo chi osa
Diglielo tu al mondo come si fa
Diglielo tu al mondo come si fa
Dagli un motivo per cambiare qualcosa
E usa l’ironia che l’ironia ti consola
che te ne frega dai pure del tu
Dagli del tu a chi vuoi tu ..e tutto il mondo sarà una casa

Ti insegnerò a stirare e ai tuoi 18 anni mi stirerai il vestito
Ti prenderò la mano e sopra una carrozza ti porterò a ballare
Perché sarò il tuo re e non dimenticare che nelle scelte umane un re si può sbagliare
E se succederà ti prego non lo odiare

Solo così vedrai che la felicità…
Se la vuoi si trova, ricordati che vola solo chi osa
Dimmelo tu amore come si fa,
dimmelo tu amore come si fa
dammi un motivo per cambiare qualcosa
e ascoltali i consigli poi però fai da sola
E che te ne frega dai pure del tu
Dagli del tu a chi vuoi tu e tutto il mondo sarà una casa… casa..casa

Avrai coraggio solo se avrai paura
rimpianti ed i rimorsi sono la stessa cosa
E se in un momento strano della tua vita
Senti che stai per cambiare
Bè, allora è l’ora
Bacio

HO MESSO VIA

 

HO MESSO VIA…

 

Ho messo via un pò di rumore
dicono così si fa nel comodino c’è una mina
e tonsille da seimila watt.
Ho messo via i rimpiattini
dicono non ho l’età
se si voltano un momomento
io ci rigioco perchè a me… va.
Ho messo via un pò di illusioni
che prima o poi basta così
ne ho messe via due o tre cartoni
comunque so che sono lì.
Ho messo via un pò di consigli
dicono è più facile
li ho messi via perchè a sbagliare
sono bravissimo da me.
Mi sto facendo un pò di posto
e che mi aspetto chi lo sa
che posto vuoto ce n’è stato ce n’è ce ne sarà.
Ho messo via un bel pò di cose
ma non mi spiego mai il perchè
io non riesca a metter via te
Ho messo via un pò di legnate
i segni quelli non si può
che non è il male nè la botta
ma purtroppo il livido.
Ho messo via un bel pò di foto
che prenderanno polvere
sia su rimorsi che rimpianti
che rancori e sui perchè
Mi sto facendo un pò di posto
e che mi aspetto chi lo sa
che posto vuoto ce n’è stato ce n’è ce ne sarà.
Ho messo via un bel pò di cose
ma non mi spiego mai il perchè
io non riesca a metter via te
In queste scarpe
e su questa terra che dondola
dondola dondola dondola
con il conforto di
un cielo che resta lì
Mi sto facendo un pò di posto
e che mi aspetto chi lo sa
che posto vuoto ce n’è stato ce n’è ce ne sarà.
Ho messo via un bel pò di cose
ma non mi spiego mai il perchè
io non riesca a metter via
riesca a metter via,
riesca a metter via te

Angeli

Quello che si prova non si può spiegare qui hai una sorpresa che neanche te lo immagini dietro non si torna non si può tornare giù Quando ormai si vola non si può cadere più…. Vedi tetti e case e grandi le periferie E vedi quante cose sono solo “fesserie”… E da qui….e da qui… …qui non arrivano gli angeli con le lucciole e le cicale.. E da qui….e da qui…. “non le vedi più quelle estati lì” “quelle estati lì” Qui è logico cambiare mille volte idea ed è facile sentirsi da buttare via!! Qui non hai “la scusa” che ti può tenere su Qui la notte è buia e ci sei soltanto tu Vivi in bilico e fumi le tue Lucky Strike e ti rendi conto di quanto le maledirai….. E da qui….e da qui… qui non arrivano “gli ordini”… a insegnarti la strada buona… E da qui….e da qui…. QUI NON ARRIVANO GLI ANGELI!!