La disfatta dei Red Gunners…

Doveva essere la partita decisiva e in effetti lo è stata visto il risultato. Una sconfitta su cui è davvero difficile commentare, ma bastava essere lì, a pochi metri dal campo, per accorgersi di come l’altra squadra fosse nettamente superiore ai Red Gunners.

Una partita iniziata in salita per i nostri ragazzi, che a differenza del debutto, soffrivano un pressing asfissiante da parte degli avversari. Un pressing che ha letteralmente mandato in tilt la difesa che per i primi tre minuti non riusciva ad uscire dalla propria metà campo. Il gol degli avversari però ha dato la scossa ai Red Gunners che da quel momento hanno iniziato a macinare gioco e, grazie anche all’ingresso della stella (Umberto), a rendersi pericolosi. Il pareggio arrivava al sesto minuto grazie ad un tiro fortunoso di Marcello che si infilava in rete per la gioia dei tifosi (solamente il sottoscritto! J) .

Ma nel momento migliore dei Red Gunners arriva la tegola; un risentimento muscolare costringe il rientrante umberto a lasciare il campo. Avesse potuto giocare con una gamba l’avrebbe fatto ma purtroppo il fisico questa volta l’ha tradito.

All’inizio la squadra non sembra risentire dell’uscita del suo fuoriclasse e continuo a produrre un discreto gioco e qualche azione pericolosa non finalizzata.

Il gol dell’1-2 arriva al 14° e questa volta per il nostro portierone (in questa partita migliore in campo) non c’è nulla da fare.

Poi due minuti dopo accade l’irreparabile: un nervoso Marcello si scaglia prima contro l’arbitro e in seguito con il suo stesso compagno, portiere. Si vedono scintille, spintoni e volano parole grosse. L’unico modo per calmarsi però è abbandonare il campo e quindi la squadra rimane per alcuni minuti senza il suo difensore più forte. Approfittando del momento di confusione venutosi a creare, i Red Gunners pareggiano grazie alla zampata di Manlio.

Un pareggio che purtroppo dura davvero poco e nel finale i Dutors, grazie anche ad un autorete, si portano addirittura sul 2-4.

La ripresa inizia comunque bene per i nostri e dopo un errore di virgilio in contropiede, su assist del portiere, è ancora l’Imperatore a segnare il gol che tiene in corsa i Red Gunners. 3-4.

Da questo momento in poi però la squadra inizia a perdere colpi e a subire gol a valanga. Una classe superiore degli avversari e  troppe disattenzione dei nostri portano ad un passivo forse esagerato. La partita finisce 3-10 e non penso che nasceranno polemiche per un rigore  non concesso sul nostro numero 10.

Ora la situazione dei Red Gunners è davvero compromessa e soltanto un miracolo potrà permettere alla squadra di accedere alla prossima fase del torneo.

Ma noi ci crediamo ragazzi! Quindi nell’ultima partita date tutto quello che avete e anche di più, e fate vedere chi sono davvero i Red Gunners!

Come sempre, qui di seguito le pagelle. Ho premiato, nonostante il risultato, l’impegno di tutti!

 

Portiere: 7,5

Senza di lui oggi la squadra avrebbe preso come minimo 20 gol. Ha fatto parate davvero straordinarie e in alcuni casi ha gridato al miracolo. Ma purtroppo non è bastato per conquistare la vittoria. Il passo da Dida a Buffon non è breve ma lui ci è riuscito. Incolpevole!

Alessio: 6,5

Dietro si sbaglia tanto ma la colpa non è di certo sua; è l’unico all’inizio a fare pressing e a cercare di far ripartire l’azione e in qualche occasione si destreggia piuttosto bene in mezzo agli avversari. Commette un paio di gravi ingenuità ma il cuore e le gambe ce le mette sempre. L’ultimo a mollare. Highlander!

Marcello: 6

In difesa è senza dubbio il migliore, riesce anche a segnare il momentaneo pareggio ma poi rovina tutto con un raptus di follia. Quando si riprende dal nervosismo è forse troppo tardi per recuperare. 7 al giocatore, 5 alla reazione. Nervoso!

Tony: 4,5

Parte titolare dopo lo splendido esordio ma da subito si capisce che per lui non saranno rose e fiori. Subisce il pressing degli avversari, non riesce a farlo lui il pressing,  si muove meno del solito e quando lo fa va a vuoto. Rientra più volte a partita in corso ma il risultato non cambia. Commette un errore dietro l’altro e contribuisce al tracollo della squadra. Speriamo sia stata solo una giornata nera. Meteora!

 

Manlio: 6,5

Parte male, ma non è nemmeno colpa sua visto che non gli arriva uno straccio di pallone giocabile. Chiede il cambio e quando rientra trova subito con furbizia il gol del 2-2. Nella ripresa, ancora di punta, tiene in vita la squadra segnando il gol che accorcia le distanze, prima del disastro finale. Cerca di sfruttare i contropiedi che gli capitano ma a volte è sfortunato e in un occasione gli viene negato un rigore sacrosanto. Ancora una volta sostiene interamente l’attacco. Continuo!

Umberto: 6,5

Lo aspettavamo tutti, doveva essere il giocatore che avrebbe fatto fare il salto di qualità ai red gunners. E all’inizio sembra proprio così. Nei pochi minuti che scende in campo dimostra di essere un giocatore completo. Recupera palloni, partecipa sia alla fase difensiva che a quella offensiva e cerca di regalare anche qualche colpo di classe. Ma purtroppo la sfiga è in agguato e su un lancio lungo del portiere, per raggiungere la palla, allunga troppo la gamba. Risultato: nuovo infortunio e probabilmente stagione finita ai Red Gunners. La speranza di rivederlo in campo per l’ultima partita è ridotta al lumicino ma come si dice la speranza è l’ultima a morire quindi… Forza Umbe! Sfortunato!

Virgilio: 6,5

Questa volta per il Quagliarella della Bicocca è tutta un’altra storia. Riesce ad inserirsi maggiormente negli schemi della squadra, ci mette più grinta negli interventi e recupera davvero tanti palloni. Il mezzo voto in meno è per un paio di contropiedi mal gestiti dove non si accorge del compagno smarcato. In recupero!

Robi: 6

L’impegno ce lo mette sempre e a dimostrarlo basta vedere l’intervento duro che commette su un avversario ad un minuto dal termine. La tecnica non è la sua maggiore caratteristica e in una partita del genere dove a far la differenza è la classe, lui si sente un pesce fuor d’acqua. La prossima partita sarà sicuramente più adatta alle sue qualità e lì rivedremo in azione il pippo inzaghi della bicocca. Sacrificato!

Giorgio: 5

Ad un certo punto si chiede persino lui perché sta giocando in una partita dove la sua squadra deve recuperare dallo svantaggio. Lui, che non è di certo Maradona, fa quello che è nelle sue possibilità e a veder bene la partita non commette grossi errori. Ma non si può nemmeno dire che il suo ingresso porti sicurezza alla squadra e né tantomeno grossi benefici. Anonimo!

Nonostante il risultato bravi lo stesso ragazzi! Sempre e solo Forza Red Gunners!!!

Inizia l’avventura dei Red Gunners…

E’ iniziato ufficialmente il torneo di calcetto per il decennale della bicocca. E i mitici Red Gunners non hanno sfigurato cogliendo un prezioso pareggio che li tiene in piena corsa per il proseguimento del torneo.

Una partita che si era messa subito benissimo per i nostri ragazzi che dopo pochissimi minuti conducevano già per 3-0 grazie alla doppietta di el pocho Tony (migliore in campo e più in forma dei nostri) e alla rete del capitano, che ringraziamo anche per la fornitura di magliette.

Ma quando la partita sembrava avviata verso una goleada dei red gunners, ecco l’inspiegabile calo. Un pressing non ragionato e l’inizio di un gioco basato sui lanci lunghi ha portato all’incredibile rimonta dei Cartoni (ma che nome è per una squadra???) che a fine primo tempo pareggiavano i conti e si portavano addirittura sul 3-4.

Ma quando si pensava ad un tracollo imminente la squadra colpita nell’orgoglio, nella ripresa, ha iniziato a ridare il meglio di se. Si è rivisto il gioco spumeggiante dei primi minuti, con tocchi veloci, di prima e splendide verticalizzazioni. L’unico problema è che la palla non ne voleva sapere proprio di entrare, nonostante il netto predominio in ogni zona del campo dei red gunners.

Ed ecco che il capitano prendeva in mano la squadra e la conduceva al meritato pareggio con una splendida punizione non certo alla del piero ma comunque di qualità!

Il 5-4 arrivava subito dopo con il solito gol alla pippo inzaghi di Robi che sembrava poter chiudere definitivamente la partita e portare i primi tre punti in cascina. Ma i nostri ragazzi non avevano fatto i conti con l’oste, in questo caso rappresentato dalla voglia di pareggiare dei Cartoni. Iniziava quindi un incredibile assedio con il nostro portiere protagonista in un paio di occasioni e la difesa più volte in affanno costretta a spazzare via secondo le regole del catenaccio.

Una fase in cui protagonista è stato anche il nostro bomber (oggi a secco, ma autore di due assist) costretto a tenere palla e a far salire la squadra nel momento di maggiore pressione degli avversari. Purtroppo però la prima vittoria del torneo sfuggiva proprio nei secondi finali a causa dell’ennesimo gol fortunoso degli avversari. 5-5, Triplice fischio e tutti sotto alla doccia!

Un’ottima prova comunque dei red gunners che dalla prossima partita potranno schierare la stella indiscussa della squadra, il giocatore che dispone probabilmente della maggior tecnica. Di chi sto parlando? Ma naturalmente di Umberto Lini che sta recuperando a tempi di record dall’infortunio muscolare che non gli ha permesso di debuttare nella prima partita. Ma con Umberto, un Manlio al 100% e un Virgilio più attento agli schemi della squadra, i red gunners possono davvero volare!!!

Come per i mondiali del 2006, lascio i voti ai giocatori scesi in campo oggi… Ovviamente sono insindacabili!!! Ma i commenti sono ben graditi…

 

Portiere: 5

Un avvio non all’altezza della situazione; in qualche circostanza mi ha ricordato Dida e questo dovrebbe far preoccupare non poco i tifosi. Ma quando la partita è entrata nel momento clou ha risposto presente con alcune buone uscite ed interventi sicuri. Ma nella prossima partita potrebbe non bastare… Altalenante!

Marcello: 7-

Si vede che gioca a calcio fin da quando era nella culla, il tocco di palla è elegante anche se potrebbe dare di più in fase di passaggio. Tiene la difesa ottimamente in coppia con il capitano e quando esce la squadra ne risente. Sbaglia un passaggio che potrebbe far segnare gli avversari che però per fortuna non ne approfittano. Nel finale cerca anche di salire in avanti rendendosi pericoloso dai calci piazzati. Generoso!

Alessio: 7

E’ il capitano di questa squadra e si vede fin dalle prime battute quando grazie al suo gioco la squadra dilaga. Devastante come Sissoko, elegante nel dribbling come Pirlo, fa partire l’azione del 2-0 saltando mezza squadra avversaria. Dopo il 3-0 cala, e con lui tutta la squadra che incomincia a sentire probabilmente l’emozione del debutto. Nel secondo tempo però è sempre lui a riportarla in carreggiata grazie ad una punizione magistrale e a tanta quantità in mezzo al campo. Sempre attento in difesa, è l’anima e il cervello di questa squadra. Inamovibile!

Manlio: 7

Era mezzo influenzato e aveva qualche decimo di febbre ma in campo non si è notato. Sarà stato per l’actigrip (sostanza dopante), per il caffè di Lino’s o meglio ancora per la ragazza che serve i caffè da Lino’s, ma il nostro numero 10 ha dimostrato una volta di più come sia difficile rinunciare ad un attaccante come lui. Presente in entrambi i primi due gol (tacco nel primo a smarcare Tony e assist al volo sempre per Tony nel secondo), ha sostenuto quasi interamente l’attacco dei Red Gunners. Nel secondo tempo ha provato la via del gol ma il portiere avversario ha avuto notevole culo in un paio di occasioni. Ci chiediamo tutti cosa potrà fare al 100%! Imperatore!

Tony: 7,5

Beh che dire?! Sicuramente il più in forma di questa squadra e infatti viene inserito nel quintetto di partenza. In un minuto e mezzo segna due gol di pregevole fattura; uno con un potente tiro all’incrocio e il secondo piazzando la palla con freddezza. La fascia sinistra è di sua competenza e corre come se fosse un maratoneta. La palma del migliore è difficile togliergliela, speriamo continui così. Momento di gloria!!!

Virgilio: 5

E’ la prima riserva, quella di lusso… Ma quando entra si capisce che non è in giornata. Non riesce ad assorbire gli schemi della squadra e i Red Gunners vanno in evidente difficoltà. Nell’intervallo il capitano cerca di infondergli la giusta fiducia ma purtroppo continua a sbagliare le cose più semplici. Si rende protagonista di qualche discreta azione ma da lui ci aspettiamo molto di più. Da recuperare!

Robi: 6,5

Ultimo, ma non per importanza, il pippo inzaghi della bicocca. Quando entra si vede che ha voglia di giocare e infatti pretende quasi di marcare lui da solo l’intera squadra avversaria. Consuma troppe energie nel far pressing su ogni portatore di palla avversario, energie che potrebbe spendere in avanti. Ha il merito di segnare il gol che potrebbe regalare i 3 punti ai Red Gunners, che però alla fine sciupano il vantaggio. Si impegna comunque fino alla fine dando prova di grande generosità. Rapinatore!

E ora vi lascio l’indirizzo su cui potete ammirare il video con i primi due gol della squadra: http://it.youtube.com/watch?v=sZEKnSn7QmM

Ah, ovviamente voto 10 al cameraman, al medico sportivo che ha rimesso in piedi manlio, all’allenatore e al tifoso numero uno dei red gunners, che non è altro che l’autore di questo intervento!

Voto 10 anche a Fulvio, secondo tifoso della squadra, e che oggi, dopo un sofferto travaglio, si aggiungerà alla lista dei dottori della Bicocca.

Un saluto e alla prossima ragazzi!!!

Il vostro inviato: Marco Lodeserto